La stagione è stata tribolata e ancora non c’è un esito finale. Ma quando i ragazzi di Gattuso sono usciti dal tunnel di San Siro per l’ultima gara casalinga contro il Frosinone, hanno indossato un bel pezzo di futuro.

Ovvero, le nuove maglie Milan 2019-2020, firmate ovviamente da Puma.

Maglie Milan 2019 2020: il design

Non trattandosi di una stagione qualsiasi (l’AC Milan compirà a dicembre 120 anni di vita) era quasi logico attendersi una linea piuttosto vintage.

E così è stato, con le strisce rossonere su corpo e maniche della casacca molto sottili, a richiamare un motivo grafico già visto in una delle annate più gloriose del Milan pre-Berlusconi, quella della vittoria nella Coppa dei campioni 1968/69 (4-1 all’Ajax del giovane Crujiff, con in campo fra gli altri i grandi Rivera, Prati e Trapattoni).

La Puma ha realizzato con i  materiali più moderni (il traspirante dryCell su tutti) una divisa semplicissima, chiusa da un sobrio girocollo nero con – sulla sinistra del petto – il tradizionale logo societario.

Maglie Milan 2019 2020: ispirazione e dettagli

Il badge del marchio tedesco compare sulla parte destra del petto ma è replicato inoltre su entrambe le maniche della maglia, sempre in bianco.

Dello stesso colore il main sponsor sulla parte frontale (Fly Emirates), così come sono bianchi anche pantaloncini e i calzettonidell’home kit 2019/20, caratterizzati da dettagli rossoneri.

Il font del Milan sarà, anche nella prossima stagione, quello tipico dei club che fanno parte della grande famiglia Puma come Borussia Dortmund, Olympique Marsiglia e – dall’anno prossimo – Manchester City.

Font comune, ma personalizzato con lo stemma del club monocromatico, nella parte inferiore dei numeri.

Maglie Milan 2019 2020: il font

A differenza di Ligue 1 e Premier League, però, in Serie A non esiste per ora un font unico, per cui sulle nuove maglie Milan 2019 2020 compariranno sempre le stesse grafiche (bianche), tanto in campionato quanto nelle competizioni europee.