Per gli amanti del mondo delle scarpe da calcio, ormai non sarà più una sorpresa veder fabbricare a Nike degli scarpini completamente in nero, anzi, sono in tanti, me compreso, quelli che aspettano con ansia di vedere i modelli della marca americana vestiti completamente in black, una colorazione che vede assumere una forma diversa ai modelli Nike, una veste che esteticamente, grazie alla sua semplicità ed eleganza, fa impazzire gli amanti della marca nordamericana e ai fanatici delle scarpe in nero.

In cosa consiste questo nuovo pack? Facile, in un semplice restyling dei modelli che abbiamo mostrato precedentemente. Ma parliamo del significato che assume il nome del pack, perché, come detto poco fa, non abbiamo solo il colore nero, come in edizioni passate, ma possiamo scorgere diversi colori ai bordi dello swoosh e in altre zone dello scarpino. Analizzando il nome del pack troviamo la parola “prism”, che in italiano viene tradotta in prisma. Ma cosa vuol dire? Ma sopratutto, quale significato assume all’interno di questo pack ?

Partiamo analizzando appunto il significato della parola, che poi collegheremo allo scarpino. Il prisma luce è un pezzo di vetro dal quale entra una luce bianca che poi questa, uscendo, si separerà nei suoi colori costituenti. Nike vuole fare quindi un parallelismo con questo effetto ottico e fisico, in quanto vediamo il nero da una parte, e i vari colori dall’altra, provando a trasferire il concetto appena descritto nei loro scarpini.

NIKE TIEMPO LEGEND

Visto l’occasione, facciamo un piccolo ripasso della scarpa da calcio più classicha di Nike e vediamo tutte le tecnologie che la compongono. Il punto forte della scarpa è sicuramente la tomaia, costruita in una pelle morbidissima e di altissima qualità che si adatterà come una seconda pelle al vostro piede. Troviamo inoltre il Quodfit, tecnologia che rende stabile il piede all’interno della scarpa e che cerca di limitare al massimo qualsiasi tipo di movimento nocivo che potrebbe portare a infortuni. A livello di colorazione si abbina perfettamente a concetto presentato da Nike. Vediamo una scarpa classica ed elegante con qualche tocco di blu e rosso che rende lo scarpino un pizzico più vistoso.

NIKE PHANTOM GT

Passiamo ora a parlare del nuovo modello che ha visto fondere Phantom Venom e Phantom Vision per creare Gt. A livello di colorazione vediamo lo stessa schema cromatico delle Tiempo, come colore protagonista il nero che però da il giusto spazio al celeste e al giallo per poter spiccare e far sì che la combinazione sia decisamente spettacolare. A livello funzionale troviamo una scarpa polivalente, versatile, per tutti i tipi di giocatori. Troviamo una tomaia in Flyknit, che rende la scarpa leggera al punto giusto, sulla quale vengono inseriti dei rilievi che ci apportano quel grip del quale abbiamo bisogno. Il sistema di allacciatura e spostato verso l’esterno, così da avere una tecnica di tiro impeccabile e libera da qualsiasi tipo di ostacolo. Finiamo con la suola, che riprende quella delle vecchie total 90 che allo stesso tempo ci offre stabilità e trazione, grazie appunto alla sua forma.

Nike Mercurial Vapor 14 e Superfly 8

Partiamo da quello che tutti vediamo, quindi l’estetica della scarpa da calcioin questione. Troviamo una scarpa molto più futurista e spinta rispetto a edizioni precedenti. Vediamo come Nike abbia voluto dare un tocco moderno che faccia sembrare la scarpa provenire dal futuro e che la dia all’occhio umano la sensazione di movimento. Come colore principale troviamo il nero, che colora praticamente tutta la scarpa, rendendola elegante e pulita a primo impatto. Finiamo la descrizione dello scarpino con l’elemento che caratterizza Nike, ovvero lo swoosh. Questa volta è molto più aggressivo rispetto al modello precedente, i bordi  vanno dal giallo al rosso cosi che rendono la scarpa vistosa.